giovedì 27 aprile 2017

Book Corner - Il Libro della Giungla


Sinossi

"In una serata molto calda fra le colline di Seeonee, la quiete di una famiglia di lupi è interrotta da un arrivo inaspettato. Sfuggito dalle grinfie di Shere Kahn, la tigre zoppa uscita dal proprio territorio per andare a caccia di umani al confine della giungla, un cucciolo d'uomo si rifugia nella loro tana. Mowgli, accolto nel branco, crescerà nella giungla sotto le cure amorevoli di Baloo, l'Orso Bruno che gli insegnerà le Parole del Popolo della Giungla, e di Bagheera, la Pantera Nera. Ma Shere Kahn non smetterà mai di reclamare la sua preda. Dopo la deposizione di Akela, il capobranco, Mowgli sarà costretto a tornare nel mondo degli uomini, che però non comprenderanno l'abilità e la saggezza del bambino venuto dalla foresta. Dopo aver sferrato l'ultimo mirabolante attacco al nemico di sempre, Shere Kahn, Mowgli tornerà dai suoi amici per vivere e cacciare in libertà."

Titolo: Il Libro Della Giungla
Autore: Rudyard Kipling
Formato: e-book
Pagine: 154
Editore: Fanucci Editore (30 Giugno 2014)
Collana: Fanucci Editore Kids
Prezzo: 1,99 Euro
Tempo Di Lettura: 1 Giorno
________________________________

Per la sfida di lettura The Goose Reader CHallenge a cui sto partecipando, ho ricevuto come obiettivo quello di leggere un libro ambientato in India e dopo aver chiesto diversi consigli ho scelto questo classico che non avevo mai letto per intero.
Di solito di questo volume di Rudyard Kipling si leggono solamente i famosissimi racconti dedicati a Mowgli e ai suoi compagni d'avventura, resi indimenticabili grazie anche ai libretti e al film a cartone animato della Disney.
Ma il Libro Della Giungla non è solo questo, come anche potrebbe erroneamente far pensare la sinossi pubblicata dalla casa editrice, questo libro è molto di più. E' una raccolta di storie e canzoni ambientate in India (tranne una che è ambientata in tutti i mari), e raccontano avventure i cui protagonisti principalmente sono gli animali e ovviamente il caro Mowgli.

Tutti questi racconti sono delle piccole gemme che scaturiscono dalla fantasia dell'autore che ci narra con dovizia di particolari e attraverso i dialoghi degli animali con gli uomini o dei soli animali, tutti i modi di pensare, di agire, le abitudini e il modo di comportarsi di ogni specie. Si traccia sempre un confine netto tra mondo degli uomini e mondo degli animali, ma si viene sempre portati a fare un paragone tra ciò che fanno gli abitanti della Giungla e l'uomo.
Basta leggere il racconto "La caccia di Kaa" in cui si descrivono approfonditamente le abitudini e gli usi delle scimmie Bandar-log. Sono vane, sciocche, stupide, cattive e si credono gli esseri più furbi e più intelligenti del pianeta. Molti tratti in comune con gli esseri umani vero?

In questo libro l'uomo ha sempre un ruolo molto violento e irrispettoso nei confronti della natura e tende a volerla piegare sempre alla sua volontà, così come fa con gli animali. L'uomo appare come un essere avido ed ottuso, cattivo e senza pietà per natura.

Alcuni passi di questi racconti li ho trovati sinceramente estremamente crudi, per cui non lo considero una lettura adatta a ragazzi molto piccoli, sarà la mia sensibilità verso alcune descrizioni crude riguardo la violenza sugli e tra animali, ma se ne rimango colpita io, immagino che i ragazzini potrebbero esserne impressionati. Ma magari sono solo io che sono esagerata T.T'
Una lettura per chiunque abbia voglia di scoprire cosa c'è intorno al famoso Libro Della Giungla, un classico che credo sia obbligatorio leggere, una lettura veloce che vi porterà per un pomeriggio nel regno degli animali di Kipling.

xoxo Connor

Acquista il libro su Amazon

          

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

mercoledì 26 aprile 2017

WWW Wednesday


Buon mercoledì! I giorni di festa infrasettimanali mi fanno perdere un po' l'orientamento, mi sembrano sempre domenica, per cui solo per caso mi sono accorta che oggi è mercoledì. Bello vero? 
Però di bello il mercoledì c'è che arriva il momento della rubrica WWW Wednesday in cui ci si racconta delle letture fatte negli ultimi sette giorni, quelle in corso e quelle che si prevedono di fare in futuro, per cui vediamo cosa c'è nel mio WWW questa settimana.

1. Cosa stai leggendo?

 

Ho letto i primi sette capitoli del libro "Nel Profondo Della Foresta" di Holly Black, avrei voluto continuare e divorarmelo in un sol boccone, ma sto seguendo il ritmo dato dal Gdl a cui partecipo. 
Poi sto leggendo "Passenger" di Alexandra Bracken, avevo deciso di leggerlo, cascasse il mondo, e sono riuscita anche ad incastrarlo con l'obiettivo della sfida di lettura The Goose Reader Challenge che mi è capitato con questo lancio, un fantasy.

2. Cosa hai appena finito di leggere?

 

"Il Libro Della Giungla" di Rudyard Kipling è il libro che ho letto la scorsa settimana e del quale domani pubblicherò la recensione. Un bellissimo classico.

3. Cosa leggerai dopo?

  

Ovviamente continuerò a con la lettura de "Nel Profondo Della Foresta" di Holly Black per la seconda tappa del GdL, e poi voglio leggere "Insurgent" di Veronica Roth, così continuo con la lettura della serie Divergent, che se ci riesco, voglio finire di leggere a breve. Spero di riuscire ad incastrarli in qualche modo nella reading challenge.

Per quanto riguarda l'appuntamento con questo WWW Wednesday è tutto. E voi cosa state leggendo? Quali sono state le vostre letture passate? Quali sono i libri che volete leggere dopo? Fatemi sapere nei commenti, o lasciatemi i link dei vostri WWW che verrò subito a vedere le vostre novità!

xoxo Connor

Foto da qui

sabato 22 aprile 2017

Tag - 25 Domande Sulla Lettura

Buon sabato a tutti! Cosa state combinando durante questo weekend che almeno da quest parti è soleggiato e freddo? Oggi pubblico un Tag nel quale sono stata chiamata a partecipare da Silvia del Blog La nostra passione non muore ma cambia colore, vi consiglio di andarlo a visitare e di iscrivervi come lettori fissi perché i suoi post sono sempre interessanti e curatissimi!


Riassumo qui le quattro regole del blog per poter partecipare
1- Nomina almeno 5 blog a cui fare le domande
2- Cita sempre chi ha creato il book tag: Racconti dal Passato
3- Nomina e ringrazia il blog che ti ha nominato: La nostra passione non muore ma cambia colore - Grazie!
4- Usa come immagine quella in alto a questo post

Ed ora ecco le mie risposte alle 25 domande

1. Come scegli i libri da leggere?
Scelgo sempre in base all'umore del momento.

2. Dove compri i libri: in libreria o online?
Se posso acquisto in libreria, nella libreria di zona che è un vecchio negozio che non appartiene a nessuna grande catena, oppure in una libreria della Mondadori in un centro commerciale non lontano da casa. Altrimenti per i pre-order mi affido ad Amazon. Sporadicamente acquisto su Libraccio o al Mercatino dell'Usato.

3. Aspetti di finire la lettura di un libro prima di acquistarne un altro oppure hai una scorta?
Ho una scorta che fa invidia a una libreria, ma ovviamente continuo ad acquistare. Muahahuuahh *risata malvagia* 

4. Di solito quando leggi?
Sempre la sera/notte prima di addormentarmi, e poi ogni volta che ne ho la possibilità durante il giorno.

5. Ti fai influenzare dal numero delle pagine quando compri un libro?
No, è indifferente. Anzi, più i libri sono cicciotti più ne sono contenta!

6. Genere preferito?
Sicuramente il fantasy con draghi, guerrieri, maghi, nani etc. Ma è da molto tempo che non ho la possibilità di leggerne. 

7. Hai un autore preferito?
Vado a periodi, ma posso sostenere che il primo posto in classifica se lo contendono sempre J.R.R. Tolkien e C.S. Lewis.

8. Quando è iniziata la tua passione per la lettura?
Per la lettura da sempre, ma la passione sfrenata alla ricerca di libri è iniziata con il fantasy, quando ho letto per la prima volta Il Signore degli Anelli, mi sembra fossi in terza media.

9. Presti libri?
Di norma no, ma se so che la persona li tratta come li tratto io, allora li presto ad occhi chiusi!

10. Leggi un libro alla volta oppure riesci a leggerne diversi insieme?
Di solito solo uno alla volta. Mi piace tuffarmi in un mondo alla volta ;)
Adesso per la prima volta faccio parte di un Gruppo di Lettura, per cui sto leggendo un secondo libro mentre faccio le mie abituali letture.

11. I tuoi amici/familiari leggono?
Si possono contare sulle dita di una mano.

12. Quanto ci metti mediamente a leggere un libro?
In media da 1 a cinque giorni se rientra nelle 500 pagine, altrimenti posso raggiungere la settimana. Se supero questo limite c'è qualcosa che non va perché non entro in sintonia con il libro.

13. Quando vedi una persona che legge, ad esempio sui mezzi pubblici, ti metti immediatamente a sbirciare il titolo del suo libro?
Certo, se mi capita di vedere qualcuno che legge mi viene sempre la curiosità di sapere cosa sta leggendo!

14. Se tutti i libri del mondo dovessero essere distrutti e potessi salvare uno soltanto quale sarebbe?
Ovviamente parliamo solamente di romanzi, sono indecisa tra due, ma al momento dico Il Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien.

15. Perché ti piace leggere?
Perché sì! *-* 
Leggere fa bene al cuore e alla mente.

16. Leggi libri in prestito (dagli amici o dalla biblioteca)  o solo libri che possiedi?
Solo libri miei...

17. Qual è il libro che non sei mai riuscito a finire?
L'unico libro che non ho portato a termine fino ad ora è l'unico libro che ho provato a leggere di Gabriel Garcia Marquez. Non ricordo il titolo, ma ho provato a leggerlo per due o tre volte, ma sopo 8 pagine ho dovuto sempre mollarlo. In tutte quelle pagine ero riuscita a trovare due punti e quattro virgole, proprio per esagerare.

18. Hai mai comprato un libro solo perché aveva una bella copertina, e cosa ti attrae in una copertina di un libro?
Sì certo, a scatola chiusa. Perché no? In fondo anche così si possono trovare delle grandi belle sorprese! Non riesco a leggere un libro con una copertina che proprio non mi piace >.<'
Mi affascinano le copertine misteriose, ben disegnate, curate, pulite, innovative.

19. C'è una casa editrice che ami particolarmente e perché?
Guardando i libri che posseggo posso dire che non c'è nessuna prevalenza. Ogni casa editrice ha i suoi punti forti: generi, autori, collane, prezzi...

20. Porti i libri dappertutto (ad esempio in spiaggia o sui mezzi pubblici) o li tieni al sicuro dentro casa?
Premetto che di norma non vado né in spiaggia né sui mezzi pubblici, ma se mi capita di andare in treno, sì, certamente me lo porto il mio libro o e-book. Per il resto ho sempre con me il libro che sto leggendo e l'iPad per leggere i libri versione Kindle o iBook.

21. Qual è il libro che ti hanno regalato e che hai gradito maggiormente?
Tutti i libri che mi vengono regalati per me sono dei grandi tesori, anche perché sono davvero poche le persone che mi regalano libri, quindi vuol dire che sono scelti con molta cura ed amore.

22. Come scegli un libro da regalare?
In base ai gusti della persona che lo deve ricevere, ma prima mi assicuro che non abbia qualche wishlist!

23. La tua libreria è ordinata secondo un criterio, o tieni i libri in ordine sparso?
Per ora ho i libri da leggere negli scatoloni, mi servono delle nuove librerie... ma i libri letti sono organizzati nella libreria in questo modo:

Serie con la copertina rigida (in ordine di serie e se possibile dalla più scura alla più chiara e cercando di ordinarle possibilmente poi in ordine di altezza quando sono nello stesso colore)
Serie con la copertina flessibile (in ordine di serie e se possibile dalla più scura alla più chiara e cercando di ordinarle possibilmente poi in ordine di altezza quando sono nello stesso colore)
Standalone con la copertina flessibile (dal più scuro al più chiaro e ogni colore in ordine di altezza)
Standalone con la copertina rigida (dal più scuro al più chiaro e ogni colore in ordine di altezza)

No, non è un sistema maniacale *-*, no, no, no!

24. Quando leggi un libro che ha delle note le salti o le leggi?
Le leggo ovviamente! 

25. Leggi eventuali introduzioni, prefazioni o postfazioni del libro o le salti?
Se ha una prefazione/introduzione tendo a dare una lettura veloce prima di leggere il libro, ma poi la rileggo approfonditamente non appena finito il libro.

Non nomino nessuno blog perché voglio che vi sentiate liberi di partecipare e che vi sentiate tutti taggati se volete *-* Mi raccomando se sceglieste di rispondere a queste domande venite a lasciarmi il link nei commenti che verrò a curiosare le vostre risposte!

xoxo Connor

venerdì 21 aprile 2017

Book Corner - Io Sono Buio (And I Darken)


Sinossi

"Una principessa non dovrebbe essere brutale. Ma Lada, figlia di Vlad Dracul, è diversa da ogni altra: affamata di potere fin da piccola, preferisce la lotta e i coltelli alle bambole. L'esatto contrario del fratello Radu, dolce, bellissimo e delicato come un bocciolo di rosa.
Quando i due vengono lasciati in ostaggio dal padre, ancora i bambini, al sultano dell'Impero Ottomano - prigionieri di un sovrano crudele e sottomessi a una cultura completamente diversa dalla propria - Lada inizia a progettare la sua spietata vendetta.
Mentre la ragazza si prepara a combattere, il figlio del sultano Mehmed si mette tra lei e il fratello, spingendoli a diventare rivali. In questo triangolo avvelenato forze potenti tendono gli animi: desideri di riscatto, gelosie tremende e un'ambizione sfrenata.
Avvolta in un vortice di passioni turbinose, Lada si troverà di fronte alla scelta più difficile: portare a termine il suo piano o arrendersi all'unico nemico che forse non è in grado di sconfiggere, l'amore."

Titolo: Io Sono Buio (And I Darken)
Serie: The Conqueror's Saga #1
Autore: Kiersten White
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 474
Editore: Fabbri (24 Novembre 2016)
Collana: Crossing
Prezzo: 17,90 Euro
Tempo Di Lettura: 5 giorni




________________________________

Quando ho iniziato questa lettura mi aspettavo di avere tra le mani un libro young adult di ambientazione storica, con una bella dose d'azione e soprattutto con un personaggio principale femminile graffiante e forte. Ora vi racconto in quale genere di lettura mi sono ritrovata immersa.

La storia è ambientata tra la Valacchia, le città di Edirne e Amasya dell'Impero Ottomano e una breve parte in Albania. Siamo  nella prima metà del 1400 quando il Principe di Valacchia Vlad Dracul ha i suoi ultimi due figli Ladislav e il più piccolo Radu.
Ladislav o come preferisce essere chiamata lei Lada, sin da piccola una ragazzina forte, impetuosa, selvaggia che fa a gomitate con violenza per non farsi mai mettere i piedi in testa dagli altri. Fa di tutto per ricevere uno sguardo d'approvazione da parte di suo padre, per vedere nei suoi occhi una scintilla d'orgoglio per la sua figlia femmina. Al contrario suo fratello Radu è come un "bocciolo di rosa", delicato, cagionevole di salute, impaurito da tutto e sempre preso di mira dagli scherzi e dalle vessazioni degli altri.

Lada e Radu continueranno a crescere alla corte del sultano dell'Impero Ottomano, circondati da una una cultura e da una religione che non gli appartengono, un popolo di "infedeli" come li chiama Lada. Qui conosceranno Mehmed, il figlio del sultano, con il quale instaureranno un rapporto di amicizia unico e profondo.
Tutti e tre i ragazzi cresceranno e ognuno di loro svilupperà una personalità unica e a suo modo forte, e così si svilupperanno diversamente anche i legami che ci sono tra di loro.

Lada è un personaggio che nella sua crescita mantiene ed accresce la sua rabbia, il suo odio verso chi la tiranneggia, la sua aggressività. E' una ragazza estremamente intelligente e non tollera ricevere comandi da nessuno, non tollera essere sottomessa da nessuno, come persona, come donna, come guerriera, come Valacca.

Questo è un romanzo di fiction storica scritto in modo splendido. La ricostruzione storica è estremamente precisa ed accurata sotto ogni punto di vista, considerando sempre il fatto che è un libro, ripeto, di fiction storica, quindi l'autore ha in questo caso il permesso di modificare, inventare e creare le cose a suo piacimento.

Vale la pena di leggere questo libro per ogni singolo particolare, per il meraviglioso personaggio di Lada che entra strafottente ed aggressiva nel cuore del lettore, per la ricostruzione storica accurata e per la storia che è originale, avvincente e piena, ricca d'azione.

Le frasi che vorrei conservare del libro

"Un drago non striscia davanti ai suoi nemici supplicando aiuto. Un drago non giura che libererà il mondo dagli infedeli per poi invitarli a casa sua. Un drago non fugge dalla 

"Amore e vita. Cose che potevano nascere o svanire in un istante, e tutto in nome della ricerca del potere. Lada non poteva rinunciare alla sua scintilla di vita, all'amore invece..."

"Sono insignificanti, valgono meno del fango. Non ti arrabbi con il fango che ti resta attaccato alla scarpa: lo spazzoli via e non ci pensi più."

"Al fianco portava la spada, ai polsi i coltelli.
La sua spina dorsale era d'acciaio. Il suo cuore era un'armatura. I suoi occhi erano fuoco."

"Anima e trono sono inconciliabili."

xoxo Connor


Acquista il libro su Amazon

         

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

giovedì 20 aprile 2017

Book Corner - Una Stagione Selvaggia


Sinossi

"Hap ha rinunciato da tempo a salvare il mondo: la sua unica preoccupazione è vivere tranquillo, tra chiacchiere oziose e interminabili bevute con l'inseparabile Leonard. Ma il grande sogno degli anni Sessanta gli è rimasto incollato addosso perché non ha mai dimenticato Trudy, la bionda con cui aveva giocato a fare la rivoluzione. Quando Trudy ricompare nella sua vita, chiedendogli di recuperare il bottino di una rapina in banca, accetta l'incarico finendo però a capofitto in una spirale di violenza alla quale potrà sottrarsi soltanto con l'aiuto di Leonard. Quei soldi fanno gola a molti, e c'è chi è disposto a tutto pur di non dover dividere il malloppo. Lansdale accompagna il lettore tra paludi melmose e palazzi fatiscenti, ormai accerchiati dalla nuova America dei centri commerciali e degli immensi parcheggi di cemento. E già dispensa a piene mani quel misto di umorismo sardonico e sottile nostalgia, di idealismo e disillusione che ha fatto di Hap Collins e Leonard Pine una coppia di detective tra le più affascinanti e amate degli ultimi anni."

Titolo: Una Stagione Selvaggia
Serie: Hap & Leonard #1
Autore: Joe R. Lansdale
Formato: Copertina Flessibile
Pagine: 184
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Prezzo: 12 Euro
Tempo Di Lettura: 3 giorni
________________________________

Sono venuta a conoscenza dei libri di Joe R. Lansdale e dei suoi personaggi Hap & Leonard grazie a F che me ne ha parlato moltissime volte durante le nostre chiacchierate sui rispettivi autori e libri preferiti, fino a che mi ha regalato i primi sei dei nove romanzi della serie Hap & Leonard. 

Una Stagione Selvaggia è il primo di questi libri e qui appaiono per la prima volta Hap Collins e Leonard Pine, sono due amici che hanno lo stesso lavoro in una piantagione di rose, ma come esperienze di vita e tratti psicologici, temperamento e caratteristiche non potrebbero essere più diversi. Leonard è un veterano del Vietnam, sarcastico e razionale, mentre Hap è un nostalgico degli anni '60 e di tutti i suoi movimenti pacifisti e correlati. 
La loro tranquilla routine quotidiana nel Texas rurale viene interrotta dalla visita dell'ex moglie di Hap. Da quel momento si immergono in un'avventura poco legale, ma che potrebbe aiutarli a cambiare le loro sorti finanziarie. Per amore, per nostalgia, per sostenere le care vecchie cause per cui si manifestava negli anni '60, per avidità. I motivi per i quali i personaggi che partecipano a questa avventura sono tra i più svariati, ognuno ha il suo, dichiarato o nascosto.

La storia di per sé non l'ho trovata eccezionale, ai minimi dell'originalità e dei ritmi, ma la cosa che fa schizzare in alto il mio giudizio su questo libro, sono proprio i personaggi, primi tra tutti Hap e Leonard. Sono due elementi incredibilmente reali e mi è dispiaciuto doverli salutare alla fine del libro. E' la prima volta che leggo un libro di Lansdale, ma ho già capito che i romanzi con Hap & Leonard provocano dipendenza e molto probabilmente lo fanno tutti i romanzi di questo autore.

Cosa posso dire dello stile con cui è scritto questo libro? E' scorrevole, va da sé, non posso dire che sia uno stile cinematografico perché nonostante sia molto d'impatto, è allo stesso tempo molto fluido con stile, di certo non si può parlare di un linguaggio raffinato (vero Leonard Pine?), e la presenza di scene ai limiti del pulp.
Vale la pena di leggere questo libro anche solo per leggere di tutti i personaggi, di Hap, di Leonard, di Trudy (che ho trovato insopportabile, avrei voluto dare un paio di schiaffi a Hap per farlo rinsavire) e compagnia.

Da questo libro è stata tratta la prima stagione della serie dedicata a Hap & Leonard, in Italia ancora è inedita, lascio qui sotto il trailer in Inglese.

xoxo Connor


Acquista il libro su Amazon

     

Foto da qui

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato regalato a Connor a scopo di uso personale

mercoledì 19 aprile 2017

WWW Wednesday


Ma come mi sono divertita in questi sette giorni appena trascorsi, tutti questi giorni di vacanza dovrebbero metterli più spesso *-*! Come dite? Non si può? Ma veniamo alle amate letture che mi hanno accompagnato nella settimana, mi stanno tenendo compagnia e mi accompagneranno nei prossimi giorni. 

1. Cosa stai leggendo?

 

Finalmente è giunto il momento di iniziare la lettura di "Nel Profondo Della Foresta" di Holly Black, sto partecipando ad un gruppo di lettura organizzato da Reading is Believing le cui iscrizioni sono aperte fino al 20 Aprile, per cui se ne volete far parte siete ancora in tempo, questo è il link per le informazioni e le iscrizioni! Sarà una "Lettura in corso" che presenterò per un po' di tempo visto che il GdL terminerà a Maggio. Finalmente ho trovato il libro ambientato in India che stavo cercando e che mi ispirasse di più, per la sfida di lettura a cui partecipo, e ho scelto "Il Libro Della Giungla" di Rudyard Kipling e ad essere sincera a parte il racconto principale non lo avevo mai letto tutto!

2. Cosa hai appena finito di leggere?


Ho appena terminato "Io Sono Buio" di Kiersten White, è stata una lettura impegnativa perché un romanzo storico, anzi di fiction storica, è sempre impegnativo. Lada, oh Lada! Un personaggio meraviglioso! Venerdì pubblicherò la recensione, ma già so che sarà difficile scriverla perché questo libro è stata una lettura molto intensa dalla quale ancora mi devo riprendere. Book hangover *-*

3. Cosa leggerai dopo?


Mentre proseguirà il GdL del libro di Holly Black, mi delizierò anche con la lettura di "Passenger" di Alexandra Bracken. Ma è mai possibile che tra un po' esce il secondo libro ed io ancora non sono riuscita a leggere il primo? Ma guarda un po'! :D

E voi cosa avete letto questi giorni? Quale lettura vi sta accompagnando questi giorni? Quale libro prevedete di leggere prossimamente? Fatemi sapere tutto nei commenti o lasciatemi il link del vostro WWW che verrò subito a curiosare!

xoxo Connor

domenica 16 aprile 2017

Happy Easter!


Tanti auguri di Buona Pasqua a tutti voi! Vi auguro di passare una bellissima giornata primaverile.

xoxo Connor

Foto da qui