giovedì 16 gennaio 2014

Book Corner – La Regina Della Rosa Bianca


Sinossi

“1464: Elisabetta Woodville è l’affascinante figlia di un nobile inglese, sostenitore del reale casato dei Lancaster. Ancora giovane, ha perso il marito che combatteva a fianco del re Enrico VI e ora, dopo l’ascesa al trono degli York, si ritrova spogliata dei suoi possedimenti e sola con due figli maschi in tenera età. Decisa a rivendicare il proprio patrimonio per poter condurre una vita onesta e indipendente, incontra il nuovo sovrano e gli espone a testa alta la propria causa. La sua bellezza sfolgorante e il suo atteggiamento indomito conquistano all’istante il ventiduenne Edoardo IV che, incapace di resisterle, la sposa in gran segreto. E da questo momento la vita di questa donna coraggiosa imbocca un vorticoso destino, mentre i suoi due figli, rinchiusi nella famigerata torre di Londra e poi misteriosamente scomparsi nel nulla, diventano il fulcro di un enigma che per secoli ha sconcertato generazioni di studiosi.”

Titolo: La Regina della Rosa Bianca
Serie: La Guerra Dei Cugini #1
Autore: Philippa Gregory
Formato: Copertina Flessibile
Pagine: 465
Editore: Sperling & Kupfer
Collana: Sperling Paperback
Prezzo: 10,50 Euro

Tempo Di Lettura:
  5 giorni
 ________________________________
Il precedente “La signora dei fiumi”, è stato un libro che mi ha fatto scoprire una serie ed una scrittrice davvero interessante, tra l’altro autrice anche della serie “Tudors”, ed entrambi narrano in maniera molto precisa e dettagliata le vicende della nobiltà Inglese e che lotta per arrivare al trono d’Inghilterra. E’ il periodo della guerra delle due rose ed i fatti narrati sono per la maggior parte reali.
Nel libro precedente avevo letto la storia della vita di Jaquetta Rivers, dei suoi figli, della vita nella corte del re Enrico VI e di Margherita d’Angiò sua moglie e regina.
Il libro termina con Elisabetta Woodville figlia maggiore di Jaquetta che vedova e madre di due figli attende il nuovo re Edoardo IV sulla strada per chiedergli di fare giustizia e restituirle le terre che aveva ricevuto in dote, ma sottratte dalla Famiglia Grey del suo defunto marito.
In questo secondo capitolo della serie scopriremo le sorti della bella Elisabetta e leggeremo se alla corte d’Inghilterra saranno destinati a restare i membri del casato di York o del casato Lancaster, identificati rispettivamente con la rosa bianca e la rosa rossa.
C’era la speranza di portare finalmente la pace in questo regno Inglese così afflitto da guerre ed intrighi, Re Edoardo ed i suoi fratelli Giorgio e Riccardo combattono per questo, si finirà di tramare e complottare, contro il casato rivale, contro i propri cugini e contro i propri fratelli?
L’ambizione è la forza che muove questo romanzo storico, in un modo o nell’altro tutti i personaggi sono mossi da una sfrenata ed a volte insensata ambizione e bisogno di arrivare più in alto possibile nella scala gerarchica della nobiltà Inglese. Per vendetta, per reclamare il proprio diritto al trono, per la pace, per sconfiggere i nemici…
Anche con Elisabetta, così come fu con Jaquetta, si trovano inseriti nella narrazione degli elementi sovrannaturali. In quanto discendente della stirpe della dea Melusina ha come altre donne della sua famiglia, il dono della preveggenza e altre capacità. Per questo l’essere tacciate come streghe ormai è riservato a tutte loro. Forse un po’ troppo presente questo elemento del sovrannaturale, più che ne “La signora dei fiumi”, ma altrettanto forte e decisivo per la storia.
Si approfondisce di  più anche la conoscenza del personaggio di Anthony Woodville, fratello di Elisabetta, che è incredibilmente attratto dalla cultura. Durante il suo breve soggiorno in Italia studia e impara ad apprezzare le belle arti e lo studio di diverse lingue e culture. Fervente Cristiano, ha il desiderio incompiuto di partire con una Crociata nel Medio Oriente, ma viene sempre trattenuto dalla sua cara Elisabetta che vede in lui un fidato consigliere, un glorioso cavaliere, ed un elegante amico.
Libro davvero molto bello, sempre molto pieno di cambi di fronte e voltagabbana che mi hanno stupita e ovviamente incuriosita. In questo capitolo molte cose nuove nascono e molte vecchie si risolvono, ritornano a comparire il vecchio e Lancastriano Enrico e sua moglie Margherita D’Angiò.
Il successivo in ordine cronologico sarà “La regina della rosa rossa”, in cui tutta la vicenda fin qui conosciuta è narrata dal punto di vista di Margaret Beaufort, nobile appartenente alla famiglia Lancaster che ad ora risulta essere un personaggio cattivo, arrivista e falso. Ma ora sarà davvero interessante vedere il tutto da una prospettiva differente!

Da questo libro il canale Inglese BBC One ha creato una serie televisiva di genere ovviamente storico in 10 episodi, che comprende i tre libri “La regina della rosa bianca”, “La regina della rosa rossa” e “La futura regina”. Tutti raccontano della guerra delle rose. E’ stata mandata in onda a Giungo del 2013, e presto sarà visibile anche in Italia.



I libri della serie sono i seguenti:
  • La regina della rosa bianca    (The white queen)
  • La regina della rosa rossa      (The red queen)
  • La signora dei fiumi              (The Lady of the Rivers)
  • La futura regina                   (The kingmaker’s daughter)
  • Una principessa per due re    (The white princess)
infine c’è “The last rose” che deve ancora essere pubblicato
L’ordine cronologico dei libri è:
  • La signora dei fiumi
  • La regina della rosa bianca
  • La regina della rosa rossa
  • La futura regina
  • Una principessa per due re
Le frasi che vorrei conservare di questo libro:

“Lui le promise che le avrebbe dato tutto, tutto ciò che desiderava, come fanno sempre gli uomini innamorati. E lei si fidò di lui, suo malgrado, come fanno sempre le donne innamorate.”
“Provò quella subitanea repulsione che alcuni uomini provano quando comprendono, forse per la prima volta, che una donna è veramente un’altra cosa. Lei non è un ragazzo, pur essendo debole come un ragazzo, non è una sciocca, anche se lui l’ha vista tremare come una sciocca. Non è cattiva quando tiene il broncio né santa quando si mostra generosa. Non possiede alcune di queste qualità maschili. E’ una donna. Una cosa molto diversa da un uomo. Ciò che lo impaurì profondamente fu il suo essere donna.”

xoxo Connor

Foto by Connor

Disclosure: Questo prodotto è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia una traccia del tuo passaggio, fammi sapere il tuo pensiero. Il tuo parere è la cosa più importante e i commenti sono la benzina per il mio blog! Grazie!