venerdì 26 febbraio 2016

Friday I'm In Love




E' giunto il Venerdì che con sé porta la galleria fotografica della rubrica Friday I'm In Love, anche questa settimana ho raccolto nella slideshow la raccolta di immagini e foto che mi hanno ispirata nel lavoro e nella vita negli ultimi sette giorni.

Keep shining!


xoxo Connor


venerdì 19 febbraio 2016

Friday I'm In Love


Io sono tornata dalle vacanze, ed è tornato anche Friday I'm In Love con la galleria di fotografie che ho trovato in rete e che mi hanno ispirata durante l'ultima settimana nella vita e nel lavoro.

Keep shining!

xoxo Connor



giovedì 18 febbraio 2016

Book Corner - Away


Sinossi

"Bennett e Anna si amano senza potersi amare. Si cercano senza potersi trovare. Perché Bennett vive a San Francisco nel 2012 e Anna vive a Evanston nel 1995. Lui è un time traveller, può viaggiare nel tempo e può cambiare il corso degli eventi. E' costretto a vagare in molti luoghi e a non fermarsi in nessuno. Un destino tanto meraviglioso quanto crudele. Bennett e Anna s'incontrano una volta al mese forzando, all'insaputa dei genitori, il fragile margine della quarta dimensione. La distanza che li separa rende più intenso e struggente il loro amore. Riuscirà mai Bennett a esistere nel futuro di Anna? O a sfiorare il suo presente?"


Titolo: Away
Serie: Time Between Us #2
Autore: Tamara Ireland Stone
Formato: Rilegato
Pagine: 310
Editore: Mondadori (3 Giugno 2014)
Collana: Chrysalide
Prezzo: 17 Euro

Tempo Di Lettura: 2 giorni

________________________________

Il secondo libro termina questa serie fatta di due libri, una bellissima duologia che si chiude con "Away - Il nostro amore oltre il tempo", il cui titolo originale è invece "Time After Time". 

Ci racconta questo capitolo della storia Bennett, un punto di vista altrettanto fresco, altrettanto energico e frizzante rispetto a quello di Anna che abbiamo visto sul libro precedente. 

Bennett si sposta tra il 1995 e il 2012 è altalenante tra passato e presente, ma lui vorrebbe che il passato diventasse il suo presente, ed il presente il suo futuro. Così le pagine sono la vita dei ragazzi e delle persone che con loro vivono le loro vite tra Agosto e Dicembre, ma di decenni differenti, e Bennett si sposta tra questi perché quello che vuole lui è dove sta Anna, ovvero diciassette anni prima. Bennett ha paura di perdere il suo dono di viaggiare nel tempo. Bennett ha paura di perdere Anna e di non poterla più rivedere.
Finalmente ci viene mostrato di più della vita di Bennett, conosciamo la sorella Brooke, i suoi amici e la sua famiglia, incontriamo di nuovo i personaggi che ci hanno tenuto compagnia nelle pagine del libro precedente come Maggie, Justin, Emma e Alex. 


La musica non manca mai, neanche stavolta, per fortuna, è divertente fare un salto indietro e rivivere le abitudini di quegli anni '90. Sentir nominare bands e cantanti che tanto andavano all'epoca, quando la musica si comprava nei negozi di CD e LP, insieme alle cassette e ai posters da appendere al muro. 

Spiegazioni approfondite sui viaggi nel tempo e sulle capacità di Bennett, non vengono date ulteriormente, è il tema principale di questi due romanzi, ma in fondo non è un saggio sui segreti dei time travellers, per cui per non rovinare la magia della narrazione e l'incanto del tutto, alcune domande sul come, sul dove o sul quando, rimangono senza risposta, è inevitabile, come era successo già nel primo libro.Un libro che mi è piaciuto tanto quanto il primo, divertente, gradevole. Se la Signora Stone deciderà di scrivere altro, sicuramente finirà dritto nella mia libreria. 


xoxo Connor


La scheda del libro su Amazon.it

        


Foto by Connor

Disclosure: Questo prodotto è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale


mercoledì 17 febbraio 2016

giovedì 11 febbraio 2016

Book Corner - Implacabile. Il Memoir


Sinossi

"Come fa un ragazzo svedese a sbarcare in America alla tenera età di diciotto anni e, nel giro di un mese, a ritrovarsi con la gente che fa la fila per sentirlo suonare la chitarra? Dove ha imparato una tale tecnica? Come ha sviluppato uno stile così particolare? E che cosa succede dopo?
In Implacabile, Yngwie Malmsteen rivive i momenti più gloriosi e più bui della sua leggendaria carriera di musicista tra i più ammirati, chiacchierati e imitati del mondo: da come riuscì a comprare la sua prima Strat e a costruire il suo primo muro di Marshall, fino alla verità dietro al titolo dell'album UNLEASH THE FURY del 2005, e oltre. Al centro della storia di Yngwie c'è la sua ribellione contro le convenzioni e le restrizioni della Svezia in cui è cresciuto. "Non distinguerti dalla massa", gli dicevano quando sognava di diventare un musicista professionista. 
"Non avrai successo", lo ammonivano, quando desiderava suonare a tutto volume o eseguire canzoni poco note. La sua intera carriera è stata un'affermazione: io mi distinguerò, io avrò successo. Yngwie narra i piccoli e i grandi episodi della sua vita senza orgoglio né rimpianti, ma con notevole intensità. E si addentra nel lato più corrotto e torbido del rock, rivelando come manager, case discografiche e altri l'abbiano derubato prima che sua moglie, April, salvasse lui e la sua carriera. 
I musicisti saranno attratti dalle descrizioni di come Yngwie creò le sue canzoni migliori e dal suo approccio globale alla composizione e alle dinamiche interne ai gruppi, ma anche all'ammirazione che dimostra per i musicisti che hanno influenzato la sua tecnica e lo sviluppo del suo unico stile metal neoclassico, dal violinista e compositore Niccolò Paganini a Ritchie Blackmore dei Deep Purple. Che tu sia un fanatico dell'heavy metal, un aspirante strumentista o semplicemente un amante delle biografie rock'n'roll senza freni, leggerai Implacabile dalla prima all'ultima pagina."

Titolo: Implacabile. Il Memoir

Autore: Yngwie J. Malmsteen
Formato: Copertina Flessibile
Pagine: 235
Editore: Arcana (28 Agosto 2013)
Collana: Musiqa
Prezzo: 19,50 Euro

Tempo Di Lettura: 7 giorni

________________________________


Un genere di libri che tanto mi piace leggere sono le autobiografie, soprattutto quelle di musicisti la cui carriera seguo da tempo.
In questo libro il vichingo più famoso della sei corde racconta per filo e per segno la sua vita e la sua carriera.

Il libro inizia con gli ormai classici "dicono di lui" di svariati personaggi più o meno rilevanti, e in una breve introduzione ci racconta che questa autobiografia vede la luce dopo ben sei anni di lavoro. Nella parte centrale della rilegatura troviamo un inserto di pagine in carta lucida con una trentina di foto stampate a colori e in B/N che ritraggono le persone e le tappe più importanti della sua vita privata e della sua vita da musicista.

Con tanta sincerità e naturalezza Yngwie J. Malmsteen ci narra tutto, ma proprio tutto quello che può, dalla sua infanzia e la sua vita in Svezia fino ai diciotto anni e la partenza per gli USA. La sua carriera musicale con gli Steeler, gli Alcatrazz e la sua carriera solista. Il suo amore per la musica classica, e lo stile neoclassico che lo contraddistingue e lo renderà unico. Malmsteen riesce a dimostrare di essere non solamente un chitarrista, ma un carismatico leader, un eccellente songwriter e un compositore ed arrangiatore. Un artista completo e geniale.

Vari manager si alterneranno alla direzione dei suoi affari, chi con molta onestà, chi con molta poca onestà, fino a che la sua terza moglie April si rimboccherà le maniche e prenderà in mano le redini della gestione finanziaria, manageriale ed organizzativa, e risolleverà le sorti di quest'uomo. Yngwie ha dovuto lottare anche contro seri problemi di alcolismo che annebbiavano la sua vita, e stavano tirando a fondo l'uomo e l'artista.La sua carriera. Tutta costruita grazie alle sue capacità, alla sua costanza, al suo intuito e al suo genio. Il suo essere leader, il suo essere un artista molto apprezzato e stimato, lo ha portato a scalare vette di successo che solamente pochi possono anche solo sognare di raggiungere.
Su questo libro si legge una vita che fino ad ora può insegnare che impegno, pratica, talento, costanza, creatività, genialità, se uniti nel modo giusto e nutriti costantemente possono portare ai risultati desiderati, ed anche oltre.

Senza dubbio è una lettura obbligatoria per tutti i musicisti, è una lettura consigliata per gli appassionati delle vite dei musicisti geniali, è un must per i fans di Yngwie J. Malmsteen o per chi ne è solamente incuriosito. Una lettura consigliata per tutti coloro che ancora non lo conoscono e ancora non lo amano, leggete questa autobiografia, e ascoltate tutti i suoi cd, scoprirete un mondo meraviglioso, non ve ne pentirete!

Le frasi che vorrei conservare del libro

"A volte una frase o un piccolo pezzo di melodia all'interno dell'assolo improvvisato sul disco è così orecchiabile che poi lo suono sempre a quel modo. Ma l'assolo più lungo, in cui è incastonata quella frase, sarà improvvisato e non sarà esattamente come quello del disco. Semplicemente lavoro così."

"Fin dall'inizio ho sempre cercato di impressionare soprattutto me stesso. Cerco di superarmi."

"Per me il carisma è un elemento fondamentale: o ce l'hai o no. Non è qualcosa che si indossa."


"Quando sono in pubblico, non ho questo aspetto perché voglio assumere un qualche tipo di personalità artefatta. So che molti si lamentano perché non ho cambiato lo stile dei miei abiti e il mio look in vent'anni. Quello che vedete sono davvero io. E' un modo di pormi con cui mi sento a mio agio. E' quello che sono. Mi piace, e non voglio essere in nessun altro modo. Indosso sempre jeans neri, camice nere e un certo tipo di stivali perché in quegli abiti mi sento bene: perché sono di mio gradimento. 
Non c'è nessun mistero, nessun personaggio. E' solo ciò che mi piace."

"Oggi c'è assenza di filtro, una funzione che prima era assolta dalle case discografiche. Non sono nemmeno capace di dirvi il nome di un gruppo nuovo che abbia dato inizio a una corrente musicale innovativa."

"Probabilmente il consiglio migliore che posso dare a qualcuno è di perseverare nel raggiungere livelli di tecnica sempre più alti. E' certo possibile diventare un artista di successo senza essere bravo, non è difficile. Ma se vuoi diventare un musicista estremamente abile, non esistono scorciatoie. Vuoi la celebrità o il rispetto? Forse li potrai avere entrambi, ma ci vogliono fatica, determinazione e fiducia in se stessi, uniti magari a un po' di fortuna qua e là."

"Ci sono due cose che non si possono comprare o costruire: il carisma autentico e il talento. Ed entrambi sono essenziali se si vuole sperare di fare il salto da strumentista così e così, da musicista di medio livello, fino ad essere qualcuno che il pubblico riconosce all'istante e che aspira a imitare. Per carisma non intendo truccarsi e indossare abiti vistosi sul palco; voglio dire la presenza."

"Negli anni Ottanta c'è stato un periodo in cui potevi definirti una rockstar se semplicemente sembravi una rockstar. Ma fu un fuoco di paglia: sotto i lustrini non c'era nulla che sostenesse una carriera."

"Conta mantenersi saldi nei propri propositi, se si crede in ciò che si fa. Non sarei dove sono se avessi cercato di cambiare per seguire tutti i consigli che ho ricevuto da critici e manager nel corso degli anni. Sapevo quello che volevo fare, a modo mio: fine della storia. Per questo atteggiamento mi hanno dato dell'arrogante, ma non ha senso scusarti con chicchessia quando sai che ciò che stai facendo è autentico e sincero. Cercare di cambiarlo sarebbe una falsità."

"In milioni lottano in rete, ognuno vuole essere la nuova stella, ma il vecchio procedimento di filtraggio, molto strutturato, della vecchia industria musicale, ormai non c'è più, per cui l'astro nascente del web può tramontare nell'arco di una settimana e magari anche meno."

xoxo Connor


La scheda del libro su Amazon.it


Acquista il CD "Fire And Ice" di Yngwie J. Malmsteen su Amazon.it



Foto by Connor

Disclosure: Questo prodotto è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale